Se disponibile: spedizione ordinata prima delle 17:00 dello stesso giorno lavorativo
30 dagen retour recht
Elevati clienti soddisfatti
Spedizione veloce

GranFondo La Marmotte

Se il ciclo di una giornata La Marmotte dovesse essere incluso nella sua interezza nel programma del Tour de France, allora i piloti e i seguaci molto probabilmente chiamerebbero il palco il palcoscenico della regina. E giustamente, perché siamo su di esso: un viaggio attraverso le Alpi francesi di circa 175 chilometri su 4 cole, 3 delle quali sono della categoria esterna e più di 5000 metri di altezza da colmare.

A volte guidano anche professionisti, come Laurent Brochard e Laurens ten Dam, che hanno vinto la Marmotte nel 1992 e nel 2003. I più veloci sono arrivati negli ultimi anni dopo circa 5,5 ore. Gli ultimi finalisti di solito impiegano circa nove ore in più.

Il primo incontro dei cavalieri dopo la partenza da Le Bourg-d'Oisans, ai piedi dell'Alpe d'Huez, è il Col du Glandon, nel cuore del massiccio delle Grandes Rousses. La montagna prende il nome dai frutti dei faggi che crescono sui fianchi. Sono classificati in francese sotto le ghiandole (ghiande).

Quindi Glandon. Il passo di montagna era già aperto nel 1898 ed è aperto solo da maggio a ottobre, perché è impraticabile negli altri mesi a causa delle nevicate.

È su questa lunga e irregolare salita di 24 chilometri che il grande Eddy Merckx ha vissuto uno dei giorni più difficili della sua carriera, in realtà la fine del super-campione. Dopo essere stato due anni prima al Tour de France è stato sconfitto da Bernard Thévenet e ha dovuto perdere l'edizione 1976, Merckx è stato nel 1977 per la sua sesta vittoria recato in Francia. Ma dopo un'intossicazione alimentare, Merckx ha fatto una passeggiata allo stomaco e in un pesante palcoscenico di montagna che lo ha fatto rompere. Con il bavaglio, Merckx salì sul Col de Madeleine. Dodici chilometri sotto la cima fu rilasciato. In termini di carattere, il belga si è unito nuovamente al gruppo di testa nella discesa, ma sul Glandon gli spettatori hanno visto davvero Merckx soffrire. Sul posto dove i ciclisti hanno una vista del Monte Bianco con il bel tempo, il cannibale ha dovuto vomitare regolarmente. Il medico ha valutato la sua situazione come molto critica e ha lasciato un'ambulanza dietro l'autista per il resto del palco. Merckx non è riuscito a mangiare tutto il giorno e ha perso il Tour, eppure ha trovato la forza di non perdere praticamente nessun tempo nella salita finale all'Alpe d'Huez. Come pilota attivo, Merckx non sarebbe mai più tornato sulle Alpi. Steven Rooks ha ricordi migliori del Glandon. Nel 1988 è stato il primo a salire, in vista della vittoria sull'Alpe d'Huez e della vittoria nella classifica di montagna.
 
Col du Telegraphe

Il prossimo nome deve il suo nome all'installazione del segnale che è stata installata per scopi militari accanto al forte dei tempi di Napoleone: il Col du Télégraphe. È anche chiamato il Satellite del Galibier, perché entrambi i cols formano in realtà una lunga salita. Le Télégraphe non è certamente la montagna più difficile della Marmotta, ma secondo Joop Zoetemelk, "il Télégraphe non sta correndo, si spegne un incidente" e Hennie Kuiper ha osservato che "la strada si appiattisce leggermente solo quando si supera gli alberi a foglia caduca". Eppure molti ciclisti lo chiamano anche una bella salita, boscosa e, come al solito nelle Alpi, con molti tornanti. Alla fine il Télégraphe è ingannevole, perché se i cavalieri sospettano di essere quasi in cima, sembra che il muro di montagna continui a funzionare a lungo.

Nella discesa (5 km) a Valloire le gambe riposano un po ', e anche il tratto rettilineo di falso piano (6 km) a Plan Lachat è piacevole a causa della vista sul bacino dei fiumi che finiscono nella Valloirette. Mentre la strada gira a destra, inizia il serio lavoro di scalata che Gert-Jan Theunisse ha tanto amato. "Le montagne nelle Alpi come il Galibier mi stanno bene. Ho pensato che fosse bello se tu fossi al di sopra dei 2000 metri, così pochi altri piloti potrebbero farlo. Nelle Alpi, il Galibier è la montagna più bella, la vera arrampicata. " Theunisse è stata la prima ad emergere nel 1989 (proprio come Joop Zoetemelk nel 1972). De Brabander era furioso con i suoi compagni di squadra PDM che non volevano correre per lui. La sua rabbia ha provocato un assolo di 130 chilometri, la vittoria sull'Alpe d'Huez e la conquista finale della maglia a pois.

Cielo sereno

Theunisse era in grado di resistere all'aria sottile e questo è un grande vantaggio per il Galibier, perché poco dopo Plan Lachat i corridori superano i 2000 metri. Dopo 27 chilometri di scalata (dai piedi del Télégraphe) i momenti più difficili arrivano con una serie di curve debilitanti. Eppure c'è già una vista della vetta, alla fine di un paesaggio roccioso aspro e desolato dove anche a luglio a volte c'è ancora molta neve. La salita si appiattisce leggermente e continua a salire costantemente, intorno al 9 percento, ma molti cavalieri cavalcano qui con gambe tremanti e ansimano attraverso il debito di ossigeno come un cane da pastore in un'auto chiusa sotto il sole cocente. Una consolazione per i piloti: anche il vincitore del tour lo ha definito "un casino che non ho mai superato bene".  

Nella lunga discesa del Galibier e del Col du Lautaret (2058 metri) c'è la possibilità di recuperare un po 'prima dell'altro colle del giorno, l'Alpe d'Huez. Normalmente la montagna olandese è già un frantoio per le gambe, ma dopo 160 chilometri su 3 cole del tutto. Ma chi è arrivato così lontano può gestire gli ultimi 21 turni, giusto?

Punti rivali
Dove puoi mangiare bene durante la Marmotta?

  • Dopo la Barrage du Verney - poco dopo aver scalato la raffica
  • Le Rivier d'Allemont - villaggio dove la strada corre leggermente più piatta
  • Dopo la prima discesa e una ripida salita, puoi usare rapidamente un gel / bar prima di iniziare nuovamente a salire
  • Dopo la Barrage du Lac di Grand Maison - un altro tratto abbastanza piatto dove è possibile ottenere energia per la salita al Glandon
  • A pochi chilometri prima della vetta, c'è di nuovo una discesa piatta
  • Sulla Glandon - mangia qui un bar in modo che possa essere digerito durante la discesa
  • Dopo la discesa di Glandon verso il Telegraph
SUGGERIMENTO: assicurati di poter guidare con un gruppo in questo pezzo .... Ciò consente di risparmiare un sacco di energia che potrai riutilizzare in seguito
In questa parte della Marmotta diventa più importante continuare a mangiare e bere bene perché inizierai a stancarti. I momenti in cui è possibile mangiare sono scarsi a causa della pendenza della strada, villaggi, tunnel e vento ....
  • Durante la salita del Telegraph e in cima al Col
  • Il Galibier rimane una montagna difficile. Prendi ogni possibilità che devi mangiare ....
Discesa del Galibier .... Fino a Bourg d'Oisan si ha una grande parte della valle con un'altra salita in mezzo. Cerca di mangiare il più bene possibile nella discesa.
 
La strada
Scarica qui il percorso di La Marmotte:
La Marmotte è un tour bello ma molto impegnativo per il ciclista esperto. Splendidi panorami, grandi altimetri e soprattutto una sfida mentale assicurano che la Marmotta non sia per tutti. Assicurati che il tuo livello di energia sia ben distribuito ... L'Alpe d'Huez alla fine è un dolce speziato.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo di cookie ci aiuteranno a migliorare questo sito. Nascondi questo messaggio Maggiori informazioni sui cookie »
Se disponibile: spedizione ordinata prima delle 17:00 dello stesso giorno lavorativo
30 dagen retour recht
Elevati clienti soddisfatti
Spedizione veloce